“A che pro muoversi
quando si può viaggiare tanto bene
restando su una sedia?„

Joris Karl Huysmans (1848-1907)
MEMORIA LOCALE
L'Archivio "Memoria Locale" nasce nel solco delle attività di studio e ricerca prodotte e promosse dal 2007 al 2014 dalla Biblioteca di Sardegna e dall'Editoriale Documenta.
A decorrere dal mese di ottobre 2014, la gestione dei progetti locali "Fototeca di Sardegna", "Aneddoteca di Sardegna", "Fototeca di Toscana" e "Fototeca di Liguria" sono curate in via esclusiva dal Partenariato "Memoria Locale".
Le attività dell'Archivio cartaceo e digitale sono dirette dal Data-Lab Memoria Locale.
© 2005-2015 BIBLIOTECA DI SARDEGNA
CARNET
CONTATTI
TERMINI LEGALI E CONDIZIONI D'USO

Un album pubblico di ricordi, ma anche un diario di bordo, nato con ambizioni di recupero, tutela, valorizzazione e promozione di documenti di valenza storica e demo-etno-antropologica
IL VIAGGIO
CARNET
E se, anziché la via dello spazio, il viaggio imboccasse quella del tempo? Destinazione ne sarebbe il "quando" più che il "dove". Con la memoria come rotta e il passato come meta.
Con questo argonautico spirito, "Memoria Locale" circumnaviga il primo Settantennio del Novecento nell’Isola attraverso gli oltre 180 mila scatti che ne costituiscono la base documentaria.
IL BAGAGLIO
L'Archivio ospita immagini raccolte da 25 mila famiglie di oltre 250 comuni sardi, didascalizzate, inventariate e, nella selezione di circa un terzo, pubblicate in 320 volumi monografici presentati in altrettanti eventi pubblici: un "unicum" nel panorama archivistico e bibliografico nazionale.
LA ROTTA
Un viaggio con rotta stanziale, mobile solo nel suo mnemonico ed emozionale peregrinare lungo l’asse cronologico.
Un viaggio in verso a ritroso, poiché tragitto di ritorno di un’andata fisicamente già percorsa e precorsa, da sé o da altri, per sé o per altri.
LA META
Un viaggio verso il passato che è anche un’eredità culturale da raccogliere, ma non con velleità ideologiche, quanto piuttosto con ambizioni etiche e pedagogiche, di recupero, tutela e valorizzazione di un patrimonio altrimenti destinato all’oblio.